Biblioteca di Agraria - Milano Biblioteca di Agraria Biblioteca di Agraria - Milano
   
 

PRESTITO

L'orario del servizio di prestito è 9:00-18:00, dal lunedì al giovedì e dalle 9:00 alle 17:00 il venerdì.
Il prestito è consentito a:

  • docenti
  • ricercatori
  • personale non docente dell'Università degli Studi di Milano
  • studenti dell'Università degli Studi di Milano in regola con il pagamento delle tasse.
Gli utenti regolarmente abilitati in banca dati possono accedere al prestito previo controllo della loro identità.
Il prestito è consentito anche a studenti, docenti, ricercatori e personale non docente delle Università di Milano Bicocca e Insubria in base agli accordi per la reciprocità dei servizi bibliotecari tra le due Università. 
Tutti gli altri utenti possono ottenere volumi in prestito presentando una malleveria oppure facendone richiesta tramite il prestito interbibliotecario.
Il prestito è personale: non si possono trasferire volumi in prestito a  terze  persone.  Si possono tenere in prestito contemporaneamente fino a sette volumi.
Docenti e ricercatori possono tenere in prestito fino a venti volumi.
Non sono ammesse al prestito opere le cui segnature iniziano per:
- CONS. (dizionari, repertori, atlanti ecc.)
- PER.A, PER.B (riviste)
- ATTI ACC. (atti accademici)
- le opere pubblicate da più di 100 anni, quelle fragili o deteriorate.


DURATA DEI PRESTITI, PROROGHE E NUMERO VOLUMI PRESTABILI
-          prestito standard per docenti, ricercatori, dottorandi, assegnisti: 60 giorni per un massimo di 20 volumi; due proroghe di 20 giorni.
-          prestito standard per studenti: 30 giorni per un massimo 20 volumi, due proroghe di 20 giorni 

DURATA DEI PRESTITI, PROROGHE E NUMERO VOLUMI PER GLI ESAMI
-          3 volumi per 21 giorni, 2 proroghe per 20 giorni
-          prestito fine settimana (1° copie libri di testo) per tutti: 3 giorni dal venerdì al lunedì. Nessuna proroga.
 
DURATA DEI PRESTITI VINCOLATI PER LA RICERCA
-          prestito vincolato per la ricerca: 400 giorni senza massimale di volumi prestabili, proroghe automatiche
 
Il prestito è personale, non può essere trasferito ad altri e deve concludersi con la restituzione dei volumi entro il termine di scadenza e nelle condizioni in cui sono stati prelevati. Gli utenti si impegnano a rispettare i tempi previsti per la riconsegna del materiale avuto in prestito e a rispondere tempestivamente ai solleciti. E’ possibile incaricare terzi del ritiro dei volumi: il delegato dovrà esibire una delega scritta e una fotocopia del documento di identità del delegante.
La mancata restituzione entro i termini previsti fa scattare la sospensione automatica dai servizi in tutte le biblioteche dell'Ateneo, fino alla restituzione.
I ritardi nella restituzione verranno ulteriormente sanzionati dalla biblioteca con l'esclusione dai servizi per un periodo di tempo proporzionale al ritardo.
Per i ritardi più gravi la Biblioteca potrà chiedere all’Amministrazione la sospensione dalla carriera universitaria.
Chi abbia danneggiato o smarrito opere avute in prestito è tenuto a ricomprarle, o nel caso ciò fosse impossibile rifondere alla biblioteca il suo valore in denaro.
 
Il prestito mensile è prorogabile due volte, direttamente dall'utente, autenticandosi nell'area personale deli' OPAC d'Ateneo, dal 5° giorno prima della scadenza del prestito, se l'opera non è stata nel frattempo chiesta da altri utenti. Successivamente, il prestito può essere rinnovato solo presentandosi di persona allo sportello. Il link di autenticazione si trova in alto sulla destra. Utilizzare la propria mail di ateneo (nome.cognome@studenti.unimi.it) per affettuare l'accesso.
Gli utenti possono altresì richiedere e prenotare i volumi prestabili, autenticandosi nell'area personale del portale d'Ateneo. I volumi chiesti o prenotati restano a disposizione dell'utente che ne ha fatto richiesta per tre giorni a partire dal momento della richiesta o, nel caso delle prenotazioni, dall’avviso che l’opera è disponibile

Se desideri consigliare un libro non presente in biblioteca invia una mail a ordini.agraria@unimi.it